"N" come "Nerbo"

“N” come “Nerbo”

Il dizionario della vite

Solitamente si dice che il vino ha nerbo quando è un vino di corpo, di carattere, con una buona acidità. Acidità che deve sì essere rilevante, ma non eccessiva. Un vino che ha nerbo fa percepire le varie sensazioni trasmesse dallo stesso.

Ritroviamo così un vino pieno, robusto e corposo, con profumi complessi e un sapore assai deciso.

I vini poveri di nerbo sono vini scarsamente acidi e troppo “piatti”.

CONDIVIDI SU:

Articoli correlati

  • "O" come "Oidio"L’oidio è un fungo che attacca ogni genere di tessuto vegetale: foglie, infiorescenze, tralci ancora verdi e grappoli e, a differenza della peronospora, non necessita di un velo d’acqua per potersi diffondere; pertanto, migliori sono le condizioni climatiche (ventosità, assenza di pioggia, temperature elevate, bassa umidità relativa dell’aria) maggiori sono…
  • "R" come "Raspo"Il raspo è la parte lignea del grappolo, sostiene gli acini ed è attaccato al tralcio della vite. In sostanza è quanto resta del grappolo d'uva una volta tolti gli acini. Il raspo è costituito da un peduncolo (parte iniziale) che si biforca in un asse centrale e in  assi secondari, detti "rachilli". La …
  • "T" come "Terroir"Il Terroir non è altro che il complesso insieme di fattori biologici (il vitigno), geografici, climatici, geologici che caratterizza il vino che vi si produce. Quindi il terroir , che può racchiudere tutti i fattori di spazio, luogo, clima, microclima, è il concetto di luogo e di spazio più potente…